Loading...

Imprese in vetrina

Bini Officine, oltre la storia puntando su innovazione e qualità

Bini Officine, oltre la storia puntando su innovazione e qualità

Dal Mare del Nord alla Siberia e, nell’altro emisfero, sino al Sud Africa o alla Australia, i suoi prodotti vengono distribuiti praticamente in tutto il mondo. Hanno un nome nel settore, come si usa dire, i distributori rotanti idraulici prodotti da Bini Officine che, date le loro avanzate caratteristiche, consentono ad enormi gru e iper tecnologici escavatori per movimento terra di lavorare anche in condizioni climatiche ed ambientali estremamente critiche.

Classe 1933, Giorgio Bini, fondatore e anima della storica impresa è davvero il classico uomo che si è fatto da sé. “Ai miei tempi – ricorda l’imprenditore, oggi affiancato per la parte di sviluppo commerciale e per quanto riguarda l’innovazione, dal figlio trentenne Alessandro – si andava a scuola quando e come si poteva. Io ho iniziato a lavorare prestissimo e poi ho conseguito la licenza elementare seguendo corsi serali a Bologna”.

Dopo una passione giovanile per le moto da corsa, nel 1955 Bini apre la “sua” azienda nel garage di casa, a Marzabotto per poi trasferirsi nel 1962 nell’attuale sede. “Facevamo i prototipi lavorandoli al tornio, alla fresa e con l’alesatrice e già in quegli anni – spiega – fornivamo le più importanti ditte italiane che producevano macchine per movimentazione terra”.

Fra queste, la celeberrima “Ditta Carlo e Mario Bruneri” di Torino la prima al mondo a brevettare un Escavatore idraulico. “Per loro – ricorda con orgoglio Giorgio Bini – creammo il primo giunto che consentiva alla macchina di raddoppiare la sua rotazione di lavoro passando da 180° a 360°”.

Per Bini Officine, e non solo, fu una rivoluzione e l’azienda prese il volo acquisendo negli anni clienti e commesse importanti in Italia e nei principali mercati esteri.

Con il nuovo millennio, l’era del web e soprattutto la crisi economica, l’azienda tiene ma rallenta la sua crescita.

“Dopo anni non facili – spiega Alessandro Bini, laureato in ingegneria meccanica e da cinque anni in azienda – ora stiamo puntando molto sull’innovazione e la qualità con l’obiettivo di entrare in nuovi mercati molto promettenti, come quelli asiatici”.

“Nel 2014 – prosegue – abbiamo progettato e brevettato un nuovo prodotto nel quale il collettore elettrico è integrato nella parte idraulica. Una soluzione ottimale studiata appositamente per la massima protezione della parte elettrica in quelle applicazioni (marine, minerarie e forestali) solitamente esposte a condizioni ambientali corrosive e contaminanti”.

“Il nostro obiettivo – conclude Alessandro Bini – è proseguire il percorso di innovazione migliorando ulteriormente la qualità dei servizi offerti ai clienti. Tra i nuovi progetti l’appuntamento per noi più importante è la prossima edizione del Bauma di Monaco, una delle principali fiere internazionali di settore, alla quale vorremmo presentarci con alcune novità sulle quali stiamo lavorando”.

Nome: Bini Officine meccaniche
Attività: Distributori rotanti idraulici

Indirizzo: Via Porrettana Nord 33/A, 40043 Marzabotto (BO)
Telefono: 051 932836
Sito internet: www.biniofficine.com/