Loading...

Opportunità per le imprese

Club Eccellenza Energetica e Serfina partner giusti per chi vuole arrivare a meta

Contributi regionali per l’energia

Il Club Eccellenza Energetica all’opera anche in estate per consentire alle imprese bolognesi di sfruttare gli incentivi regionali al momento in vigore. In questo articolo richiamiamo all’attenzione delle imprese associate, per le quali i consumi di energia rappresentano un costo aziendale significativo, l’opportunità al momento aperta dalla Regione Emilia Romagna per avere contributi e finanziamenti sia sull’approfondimento diagnostico sia sulla realizzazione degli interventi di miglioramento.

I tecnici e le imprese del Club Eccellenza Energetica di Cna Bologna sono partner qualificati per chi intende cogliere queste opportunità, grazie alla competenza che sanno mettere in campo tanto per l’effettuazione delle diagnosi energetiche quanto per la progettazione ed esecuzione delle opere di miglioramento individuate. Serfina completa il supporto che si può mettere in campo attraverso il servizio di presentazione delle domande di contributo e successiva rendicontazione.

La Regione Emilia Romagna lo scorso 28 giugno ha deliberato la proroga, fino al 31 luglio 2017, dei termini di presentazione delle domande per la concessione di contributi in conto capitale per le Pmi, regolarmente costituite da almeno due anni, interessate all’efficientamento energetico che vogliano realizzare una diagnosi energetica o attivare un sistema di gestione dell’energia. Con il processo di diagnosi, effettuato seguendo i dettami di un’apposita norma Uni, vengono valutati tutti i carichi energetici dell’impresa e si identificano i margini di intervento per poter efficientare. L’implementazione di un sistema di gestione dell’energia certificato genera ricadute positive interne derivanti dall’attuazione di un meccanismo che partendo dalla diagnosi, mette a punto sia interventi che procedure per tenere sotto controllo il consumo di energia e attuare obiettivi di miglioramento continuo. A questi benefici si somma poi il vantaggio competitivo che questa certificazione può portare.

Oltre a prolungare la scadenza per chiedere contributi per le spese necessarie a sviluppare una diagnosi energetica o un sistema di gestione dell’energia, la Regione ha anche riaperto il Fondo Energia, fondo di finanza agevolata a compartecipazione privata che sostiene interventi di efficientamento energetico nelle imprese e di autoproduzione di energia da fonti rinnovabili. Dal 10 luglio al 30 settembre 2017 possono essere presentate le domande con cui richiedere i finanziamenti, nella forma tecnica di mutuo chirografario, che possono arrivare ad un importo ricompreso tra un minimo di 25.000 € ad un massimo di 500.000 €. Oltre al finanziamento a tasso agevolato sugli investimenti, il Fondo prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto, fino ad un massimo del 12,5% della quota pubblica di finanziamento, per le spese tecniche (diagnosi e progettazione). La realizzazione della diagnosi è prerogativa per poter presentare domanda.

Questa misura negli anni passati ha visto un buon interesse da parte delle imprese e Serfina, con la collaborazione dei tecnici del Club Eccellenza Energetica, ha accompagnato varie aziende nell’ottenimento dei finanziamenti.

Il modello è collaudato e le competenze in campo sono funzionali a “portare a meta” gli interessati, meta che è rappresentata non solo dall’ottenimento delle risorse economiche che la Regione ha stanziato ma, soprattutto, dal raggiungimento di risultati di efficientamento energetico delle imprese.

Per maggiori informazioni contattare:
Carlotta Ranieri – info@cnaenergia.it
Serfina: serfina@serfina.net