Loading...

In Primo Piano - Speciale Assemblee

E’ il titolare dell’azienda meccanica Euroma s.r.l.

Cna Bologna, Valerio Veronesi riconfermato Presidente

“Tre parole chiave per la Cna del futuro: comunità, innovazione 4.0 e cultura”. Valerio Veronesi, confermato Presidente di Cna Bologna

Valerio Veronesi, 58 anni, titolare dell’azienda meccanica Euroma s.r.l, è stato confermato Presidente di Cna Bologna.

Nella sua prima intervista sul palco di Villa Zarri, Veronesi ha spiegato di avere vissuto a fianco dei suoi imprenditori la difficoltà di una crisi, lottando insieme a loro, cercando e trovando delle dinamiche e delle strategie per contrastarla. “Ora occorre una visione nuova che sappia guardare al futuro, la indico con tre parole chiave: comunità, impresa 4.0, cultura”.

All’Assemblea di Cna Bologna sono intervenuti Daniele Vaccarino, Presidente Cna nazionale; Sergio Silvestrini, Segretario Generale Cna; Monsignor Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna; Giorgio Tabellini, Presidente Camera di Commercio di Bologna; Matteo Lepore, Assessore all’Economia del Comune di Bologna.

Veronesi ha fondato la sua azienda nel 1979, quando aveva da poco superato i 20 anni. Da piccolissima impresa che commercializzava componenti metallici, col tempo Euroma s.r.l. è diventata azienda leader, specializzata nella produzione di unità operatrici e tavole girevoli. Nel 2010 Euroma ha rilevato la C.M.T. srl, storica azienda bolognese. Nel 2011 è avvenuta la fusione tra Euroma Srl e ISA Srl, azienda piacentina produttrice di teste birotative per macchine utensili. Nel 2017 ha acquistato Drill Matic srl, in precedenza suo competitor, garantendogli così la assoluta leadership di mercato. Euroma si rivolge ai settori delle macchine utensili, automotive, elettrodomestici ed esporta il 70% del proprio fatturato in 18 Paesi di tutti i continenti. Nell’azienda lavorano attualmente 25 addetti. L’Euroma di recente si è trasferita da Zola Predosa a Calderara di Reno.

Valerio Veronesi è stato Presidente di Cna Industria Bologna dal 2009 al 2013, prima di essere eletto Presidente di Cna Bologna nel 2013. E’ vicepresidente di Cna nazionale. E’ Presidente del Consorzio Bologna Costruisce.

L’assemblea inoltre ha eletto gli altri imprenditori che costituiscono la Presidenza di Cna Bologna. Sono: Andrea Santolini (gestore di Artigianarte, centro di valorizzazione dell’artigianato artistico sotto la torre Asinelli), Riccardo Carboni (Presidente Cotabo), Alessandro Diolaiti (Diolaiti snc, azienda di installazione impianti), Antonio Gramuglia (I.S.E.A srl, costruzioni serrande industriali), Paola Fabbri (R.A.M.A srl, lavorazioni meccaniche), Claudio Mancini (claudiomancini studio, agenzia di comunicazione e marketing), Ivan Olgiati (Articolture, produzioni culturali e audiovisive). Eletta anche la nuova Direzione provinciale di Cna Bologna, composta da 34 imprenditori.

La nuova Presidenza Cna Bologna
La nuova Presidenza Cna Bologna

Eletti il nuovo Presidente e Direttore Cna Emilia Romagna

Dario Costantini eletto Presidente regionale Cna Emilia Romagna

Dario Costantini, 42 anni, imprenditore di Piacenza, è il nuovo Presidente della Cna Emilia Romagna. E’ stato eletto lunedì 3 luglio all’Hotel Savoia di Bologna all’unanimità dall’Assemblea regionale Cna. Reggerà il timone dell’Associazione per i prossimi quattro anni, ricevendo l’eredità di Paolo Govoni. Dario Costantini è nato a Piacenza nel 1975. E’ Presidente e Rappresentante Legale della Costantini srl, un’impresa specializzata nell’impiantistica industriale e civile: condizionamento, riscaldamento, ventilazione, antincendio, contabilizzazione del calore. Dario Costantini dirige l’azienda insieme al fratello Massimo che ricopre il ruolo di Amministratore Delegato. Costantini è entrato negli organi dirigenti di Cna Piacenza nel 2005 e due anni dopo, il 7 giugno 2007, è stato eletto Presidente provinciale di Cna Piacenza, una carica che ha mantenuto fino a poche settimane fa. Costantini è molto attivo nel mondo del volontariato, nel 1999 ha assolto i suoi obblighi di leva presso la Comunità Obiettori di Coscienza della Caritas Diocesana. Oggi dedica parte del suo tempo libero ad una associazione di volontariato che segue il primo progetto europeo di defibrillazione precoce. “La nuova Presidenza di Cna Emilia Romagna lavorerà principalmente e urgentemente per le nostre aziende, portando le loro istanze ai principali interlocutori istituzionali – ha affermato Dario Costantini dopo la sua elezione –. In Emilia Romagna Cna associa 140.000 tra aziende, pensionati e cittadini, quindi abbiamo un ruolo di grande responsabilità. Cna è un sistema di valori che ci unisce, che ci ha permesso di aiutare chi è in difficoltà, siamo ancora così importanti perché ci crediamo. Da questa sera inizia una fase nuova per la Cna regionale, in cui è fondamentale la stretta collaborazione con le Cna dei singoli territori, che sono presenti nella nuova Presidenza regionale coi loro vertici”. Nella parte pubblica dell’Assemblea Cna Emilia Romagna sono intervenuti il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e il Presidente nazionale Cna Daniele Vaccarino. La nuova Presidenza di Cna Emilia Romagna, oltre che dal Presidente Dario Costantini, è ora costituita da Davide Bellotti, Presidente Cna Ferrara; Riccardo Carboni Vicepresidente Cna Bologna; Paolo Cavini, Presidente Cna Imola; Mirco Galeazzi, Presidente Cna Rimini; Mauro Gasperoni, Vicepresidente Cna Ravenna; Giorgio Lugli, Presidente Cna Reggio Emilia; Claudio Medici, Presidente Cna Modena; Giovanni Rivaroli, Presidente Cna Piacenza; Lorenzo Zanotti, Presidente Cna Forlì-Cesena.

Fabio Bezzi nominato Direttore regionale Cna Emilia Romagna

La Cna dell'Emilia Romagna ha un nuovo Direttore Regionale. E' Fabio Bezzi, 57 anni, che dal 2010 riveste l'incarico di Direttore Generale di Cna Reggio Emilia. Fabio Bezzi, nato nel 1960 a Martigny in Svizzera, riceve l'eredità di Segretario Regionale Cna Emilia Romagna da Enrico Amadei.

Bezzi, che per alcuni mesi manterrà il doppio incarico come Direttore generale CNA Reggio Emilia e Direttore regionale, sempre all'interno della Cna reggiana si era occupato nel 2004 del settore dei grafici e della comunicazione e dal 2007 del settore delle costruzioni e dell'impiantistica. Bezzi inoltre è consigliere nella Camera di Commercio di Reggio Emilia e di UNIFIDI Emilia Romagna.

“Sono onorato degli attestati di stima che ho ricevuto dagli imprenditori - ha affermato Fabio Bezzi dopo la sua nomina a Direttore Regionale Cna Emilia Romagna -. Sono consapevole di avere di fronte una sfida ambiziosa e di essermi assunto una responsabilità importante. L’Emilia Romagna è un punto di riferimento nel sistema Cna nazionale e vuole essere protagonista del cambiamento e del futuro come è sempre stato. Ringrazio quindi tutti della fiducia, rimbocchiamoci le maniche perché il lavoro non manca”.